Su tutti lo sguardo del primogenito del padre, il cosiddetto “soggetto leggermente rallentato” che, attraverso il suo disincanto ingenuo, svelerà una prospettiva della realtà in cui tutti i personaggi si comportano da “scem’ ”.

In cartellone seguiranno gli spettacoli: “Uomo e galantuomo”, l’indimenticabile capolavoro di Eduardo De Filippo liberamente adattato da Mario Ricci, per la regia di Enzo Marchetti (dal 26 novembre al 15 gennaio 2012) ; “I‟ femmene? manche li cane…”, scritta da Marchetti e diretta da Dino La Cecilia (dal 21 gennaio al

26 febbraio); ‟U matremonije” , scritta e diretta da Marchetti – (dal 3 marzo al 1 aprile) e “‟Na mane lave l‟ate” scritta e diretta da Lello Damato ( dal 14 aprile al 13 maggio). Oltre alle cinque commedie, la proposta artistica dello storico teatro di Via Delli Carri prevede anche quest’anno i laboratori Avvicini-amo la Musica, un corso di propedeutica musicale tenuto da Guido Paolo Longo, rivolto a persone di tutte le età che hanno voglia di imparare il linguaggio musicale, e il con Piero Orlando, presidente dell’Accademia di Dizione di Foggia, docente di ortoepia e comunicazione, autore del manuale di dizione e fonetica “Dizione: e la voce diventa musica!”.

Si ricorda al gentile pubblico che la campagna tesseramento per la XVI stagione è già aperta e che il teatro rispetterà i seguenti orari: venerdì e sabato apertura porte h. 20.30, apertura sipario h 21.00, domenica ingresso h. 19.00 e apertura sipario h. 19.30.

cerca