Tra le ultime tendenze in campo tecnologico troviamo senza dubbio l’intelligenza artificiale, il cui mercato nella sola Italia vale già più di 200 milioni di euro ed è in forte crescita.

Anche nel settore automotive le applicazioni dell’AI sono in continua crescita – anche se sinora hanno riguardato soprattutto guida e diagnostica delle vetture. Ad allargare ulteriormente le aree di applicazione di questa innovativa tecnologia ci penserà “Guido”, assistente virtuale unico nel suo genere lanciato questo settembre da automobile.it - sito di annunci di proprietà del gruppo eBay. “Guido”, intelligenza artificiale con la quale è possibile comunicare tramite chat, aiuterà l’utente nella fase di ricerca della sua prossima vettura – indirizzandolo verso il mezzo più appropriato alle proprie esigenze.

Per capire l’utilità di una simile tecnologia basta pensare a quanto sia complicato orientarsi tra i vari modelli di automobile e le decine di allestimenti e motorizzazioni oggi in commercio. L’assistente virtuale presente sul magazine online di automobile.it, dopo aver posto alcune domande all’utente e aver ascoltato le sue esigenze, è in grado di selezionare gli annunci delle vetture che rispondono alle caratteristiche e al budget individuati con estrema rapidità, velocizzando un processo che avrebbe altrimenti richiesto all’utente svariate ore. “Guido” (disponibile gratuitamente accadendo a questa pagina del magazine) può gestire migliaia di conversazioni in contemporanea ed elaborare in tempo reale le informazioni rilasciate dagli utenti, così da fornire un aiuto personalizzato e concreto.

Ma questa è solo una delle tante possibili applicazioni dell’AI per il settore automotive. Dal momento dell’acquisto si passa infatti a quello della guida: la tecnologia diventa essenziale per i nuovi sistemi di sicurezza e di comfort, tanto che secondo delle recenti analisi entro il 2025 il 98% dei veicoli sarà connesso e a distanza di altri 10 anni il 75% sarà a guida autonoma.

Proprio quello della guida autonoma è oggi un tema molto discusso, visti i diversi passi in avanti fatti solo negli ultimi anni che hanno introdotto sistemi di assistenza alla guida sempre più avanzati. Oggi alcune automobili sono capaci di leggere la strada, capire i segnali e prevedere eventuali imprevisti o difficoltà a seconda della situazione in cui ci si trova, aumentando di conseguenza la sicurezza a bordo.

L’intelligenza artificiale applicata al mondo dell’automobile si trova, dunque, solo all’inizio del suo percorso e ha ancora molto da offrire tra nuovi servizi e tecnologie sempre più all’avanguardia.

Judith Owen

Si intitola “September” il nuovo e quarto singolo con cui Judith Owen prosegue il percorso di avvicinamento al suo prossimo album, “Both things are true”, in uscita nel 2021. Questa nuova anticipazione, pubblicata su etichetta Twanky Records, è un omaggio alla celebre hit degli Earth, “Wind and Fire”, brano tra i preferiti della cantautrice gallese.

Read more ...

IMG 2391

Dal 15 settembre 2020, il nuovo singolo “Qualcosa di magico” è su tutte le piattaforme digitali….

Link al video: https://www.youtube.com/watch?v=tFo-x1EJ1MI

Dopo l’ottima accoglienza della critica dell’album “Ok silenzio” (2018) e dei singoli “Chiaroscuro” (2019) e “Dolce far niente” (2020), il cantautore svizzero Max Deste ci propone una ballata acustica,

Read more ...

Bari 20 Settembre 2020 | Sono stati 640 gli odontoiatri (il 47% circa dell'elettorato) che hanno votato nei tre giorni 18, 19, e 20 settembre, di assemblea elettiva presso l'Ordine dei Medici di Bari. Una elezione svoltasi in presenza, con la massima protezione e sicurezza, e senza alcun incidente di percorso. Ha raggiunto la maggioranza (47,8%) delle preferenze la lista "uniti per la professione" proposta dalle associazioni sindacali AIO (associazione italiana odontoiatri), ANDI (associazione nazionale dentisti italiani) e SUSO (sindacato unitario specialità ortodonzia). La lista "andiamoinordine" ha ricevuto il 34,4% di sostegno elettorale e il candidato presidente CAO della lista Emilio Nuzzolese è risultato primo dei non eletti con 249 preferenze. Gli indecisi che però hanno votato in modo misto, valutando quindi i candidati e non le liste, sono stati il 15,6%. Sono state 20 le schede nulle o bianche.

Read more ...

More Articles ...