Palagianello (Ta). Un duo fatto di esperienza e talento, professionalità e passione per la vita e per la musica. Il talentuoso M° Leo Caragnano e la solare Daniela Mazza questa sera alle ore 21 saranno in concerto a Palagianello, presso la pizzeria “Isola Verde”, ospiti di Gennaro Falangetti, il grande maestro della pizza napoletana.

La Puglia incontra, quindi, Napoli: pizziche e tammuriate, con tanto di melodie partenopee per fare un viaggio tutto musicale, che va dal Salento al Golfo di Napoli.

Lei, Daniela Mazza, reduce dal successo della prima edizione del Festival di musica e ballo tradizionale “Beddu ci balla”, tenutosi qualche settimana fa a San Michele Salentino. Originaria di Oria (Brindisi), si occupa di musica, danza e cultura popolare di tradizione pugliese da diversi anni ed è oggi polistrumentista (principalmente organettista e tamburellista), cantatrice e danzatrice. Vanta la collaborazione con svariati artisti locali ed esteri, radio e Tv. Spesso rappresenta artisticamente la Puglia in fiere internazionali, festival, convegni, meeting.

 

Tra le ultime esperienze artistiche: la partecipazione in Cina, scelta dalla Regione Puglia, per un percorso di promozione della cultura e del territorio pugliese; la partecipazione alla sigla del Mudú 8; il festeggiamento del compleanno dell’artista internazionale Madonna, le innumerevoli serenate. Affianca spesso il M° Caragnano, in una performance che fa vibrare le corde dell’anima.

Lui, il M° Leo Caragnano, mottolese, a ottobre partirà in tournee in Guatemala, dopo il successo dello scorso anno, ottenuto a Città del Messico. E’ il “pianista dei colori” e continua la sua scalata verso il successo. Della musica ne ha fatto una ragione di vita.

Dopo l’incidente stradale, che sulla strada statale 100, il 6 luglio 2015 lo ha visto coinvolto, la sua mano ha subito gravi danni: una frattura esposta 5° metacarpale alla mano destra con lesione dell’apparato estensore e conseguente deficit dell’estensione del polso.

Ma questo non lo ha fermato e non ha mai perso la speranza di tornare a suonare come prima, più di prima. Così tra concerti, serate musicali nelle più prestigiose location pugliesi e lucane, ospite di eventi di portata nazionale, il musicista mottolese, forte della sua poliedricità artistica, continua a varcare i confini dell’Italia, organizzando eventi importanti come direttore artistico.

E’ ormai famosa la sua composizione “Arcobaleno”, scritta per Matera capitale della cultura 2019: i colori prendono forma attraverso le note musicali e, intrecciandosi, disegnano idealmente un arcobaleno di emozioni, l’arcobaleno della vita.

Venerdì 30 agosto ore 19.00

Nell’ambito della rassegna estiva Immaginari – scene d’estate 2019 del Comune di Ruvo di Puglia, In folio Associazione Culturale, in collaborazione con la Pro loco, ripropone, dopo il successo delle passate edizioni, la Passeggiata letteraria “Itinerario del Bello”. Cammineremo insieme alla scoperta del centro storico di Ruvo di Puglia attraverso il bello che si rivela, al ritmo lento del passo, respirando i profumi del nostro Sud, a occhi che posano lo sguardo sulle straordinarie opere dell’uomo diventate storia. Ammireremo i palazzi nobiliari, il castello, le torri e i torrioni, le mura con le sue porte e portelle. Lungo il percorso echeggeranno le parole di poeti e viaggiatori che si sono lasciati attraversare dalla meraviglia che questa città ha destato nei secoli.

Ritrovo ore 18.45 presso il piazzale antistante lo IAT di Ruvo di Puglia in Via V. Veneto,48.

Inizio passeggiata ore 19.00. Si raccomanda la massima puntualità. Il numero massimo di partecipanti è   30.

La partecipazione è gratuita ma con prenotazione obbligatoria presso l’Ufficio IAT Via V. Veneto, 48 - telefono: 080.3628428

atlantide loc26ago 1024x768Sarà presentata lunedì 26 agosto alle ore 20:00 in Piazza Tellini a Gallipoli la ristampa anastatica di '18° meridiano', periodico indipendente pubblicato dal 1963 al 1966, diretto da Antonio Maglio ed edito da Cosimo Alemanno. La ristampa, nella quale sono racchiusi tutti i numeri del periodico, raccoglie cronaca, inchieste, dibattiti, storia anche del territorio gallipolino, in un documento eccezionale che fotografa la realtà socio-economica e culturale agli inizi degli anni Sessanta del '900. L'Associazione Culturale Atlantide, da cui è partita l'idea della ristampa e che ha presentato quest'ultima per la prima volta ad Alezio il 5 agosto scorso, ha scelto come seconda tappa la città bella, in collaborazione con il Comune di Gallipoli, con l'Associazione Gallipoli Nostra e con l'Associazione Puglia&Mare. Interverranno durante il dibattito Stefano Minerva, Sindaco di Gallipoli, Vincenzo Romano (Associazione Culturale Atlantide), il giornalista Giuseppe Albahari (Associazione Puglia&Mare), lo storico Elio Pindinelli (Associazione Gallipoli Nostra).

Leggi tutto...

mistura louca2Venerdì 23 agosto i sarà la scanzonata patchanka dei Mistura Louca a scatenare il pubblico del penultimo appuntamento del “Mipiaci Fest”, la seconda edizione della rassegna de La Villetta (Largo Fiera – Tuglie) che sta animando le notti dell’estate salentina sulle note degli artisti e delle band più amate del tacco d’Italia, con tutta la musica che ci piace da cantare a squarciagola o da ascoltare in relax  trovando refrigerio dalla giornata arroventata tra sedie a dondolo e cocktail freschi e particolari nati dalle sapienti miscelazioni dei barman.

I Mistura Louca ci portano lungo un viaggio musicale tra colori e sonorità della Patchanka. La traduzione letterale del nome della band, “miscuglio pazzo”, esprime al meglio la grande varietà di stili musicali proposti negli spettacoli della band: reggae, punk, ska e gypsy punk, non tralasciando qualche sonorità popolare della Grecìa salentina. Le esibizioni del gruppo si contraddistinguono per una forte carica energetica che rende ogni concerto una vera e propria festa. Il primo lavoro discografico “Mistura”, composto esclusivamente da brani inediti, è stato preceduto da vari singoli, come "Il Meridionale", "Cosa ti Resta", “L’Essenza” (2015).  La band di giovani ragazzi, dopo essersi “fatta le ossa” suonando dal vivo un po’ ovunque (dai pub alle feste in piazza, da quelle universitarie ai centri sociali), si è esibita nelle più importanti location e feste salentine fra cui il Parco Gondar e in numerosi festival in tutta Italia come "Collisioni Festival" a Barolo, "Aria di Friuli Venezia Giulia" in cui è stata selezionata fra i vincitori del Progetto Giovani. Forte della sua esperienza, la band ha in pochi anni trovato una sua ben definita identità artistica, intraprendendo così un processo di personalizzazione che l'ha condotta ad aprire il concerto di Tonino Carotone nel 2016 e quello di Mannarino nell'estate del 2017.

Leggi tutto...

Altri articoli...