La campagna #iomedicogiuro mostra i volti dei medici, uomini e donne, segnati dalle mascherine e dagli occhiali indossati durante i turni massacranti; le loro figure coperte dalle visiere e dalle tute che proteggono dal rischio biologico ma permettono a stento di riconoscersi, tanto da dover scrivere sulla schiena il proprio nome. Richiama alla mente le immagini drammatiche cui ci hanno quasi assuefatto i media nei mesi scorsi. Rievoca la fatica instancabile dei tanti medici che hanno svolto il proprio lavoro con dedizione e generosità, spesso senza adeguate protezioni, e che non hanno conquistato la ribalta delle cronache.

"Si tratta di valori che i medici e gli odontoiatri applicano dal primo giorno di professione e che ritroviamo nel nostro codice di deontologia medica. La fase emergenziale da Covid19, pur con la paralisi di alcuni colleghi odontoiatri all'interno di Ordini professionali, è stata superata da tutti con grande senso di responsabilità e rispetto dei valori etici della professione medica e nell'interesse superiore della salute e della salute orale di tutti i cittadini" - commenta in consigliere Commissione Albo Odontoiatri di Bari, Emilio Nuzzolese.Campagna iomeducogiuro 2

Ricordiamo tutti i 171 medici - di cui 13 odontoiatri - che hanno seguito i loro principi e adempiuto al loro dovere con impegno e abnegazione, sino all’estremo sacrificio perdendo la vita nel corso dell’epidemia.

QUI le immagini della campagna #iomedicogiuro.

Pin It

cerca