Le richieste di noleggio, così come per l’estate 2020, guardano prevalentemente all’Italia. Il bel Paese è meta ambita per i nuovi camperisti, ma anche per gli storici che erano invece soliti prediligere l’estero. Trend che vengono confermati anche dai numeri dell’Associazione Produttori Caravan e Camper (Apc) che spiega che, nel corso del 2020, in Italia le immatricolazioni camper sono cresciute nel complesso del 7,44% rispetto all’anno precedente, con picchi di incremento del 50% e del 114%, registrati rispettivamente a giugno e luglio.

Mete Pre covid e mete 2020/2021: la Puglia la più richiesta, il mare vince su laghi e monti

Gli italiani non smetteranno di viaggiare. Le previsioni di Meteor Viaggi sul grande numero di richieste in arrivo per l’estate 2021 vengono confermate anche da una ricerca Nomisma del 2021, per cui oltre 4 italiani su 10 affermano che viaggeranno con maggior frequenza nei prossimi 12 mesi rispetto a quanto facevano nel pre-Covid.

Enrico Rabboni, titolare di Meteor Viaggi, afferma: “Se pre Covid le mete preferite dagli italiani erano, oltre al nostro Paese, Francia, Spagna, Olanda, dall’estate 2020 la scelta ricade per il 90% sul mare italiano con in testa vincitrice assoluta la Puglia, seguita da Sardegna, Toscana e Sicilia. Della Puglia le location più amate sono in ordine Punta Prosciutto, detta le Maldive italiane, Santa Maria di Leuca, Otranto e Gallipoli. limiti recenti dettati dalla pandemia, rafforzati dalla paura che le diverse regioni possano cambiare colore, non stanno in realtà scoraggiando i vacanzieri su quattro ruote che stanno prenotando mezzi per raggiungere anche le isole per l’alta stagione fiduciosi che le riaperture saranno sempre più diffuse e certe. La durata media di un viaggio estivo dei camperisti italiani è di 10 giorni.”

La facile sanificazione del mezzo con sistemi all’ozono: una sicurezza in più

Un altro elemento che distingue il viaggio in camper, e che ne fa oggetto di predilezione da parte dei viaggiatori, è la semplicità di gestione e pulizia del mezzo per i ridotti spazi, la frequentazione ristretta solo da parte delle persone che lo occupano e la facilità della completa sanificazione degli ambienti interni grazie ai dispositivi ad ozono che vengono utilizzati in fase di consegna del veicolo e che consentono una sterilizzazione efficace degli ambienti. 

Famiglie con bambini e coppie rappresentano il 60% e il 30% dei noleggi. Gli amici viaggiano in comitiva, solo in spazi ampi

Per quanto l’attuale situazione abbia ampliato il bacino della tipologia di clientela in maniera trasversale, chi affitta sono per il 60% le famiglie di 3-4 persone che optano per mezzi da 4-5 posti semintegrali, più aerodinamici e maneggevoli, o mansardati con uno spazio letto situato anche sopra la cabina di guida. Per il 30% invece il mercato è costituito da coppie giovani e non che prediligono mezzi più agili e compatti, per esempio i furgonati o camper van.

Le comitive di amici (10% del mercato) invece desiderano viaggiare comodi in spazi più ampi rispetto alle soluzioni scelte dalle famiglie con bambini, optando per mezzi grandi mansardati.

In generale sono sempre di più i viaggiatori che si avvicinano a questo tipo di esperienza di viaggio perché ritenuta più sicura, intima e gestibile. Si sosta all’aria aperta, in spazi ampi dei campeggi o in sosta libera, scelte che consentono libertà di movimento e meno contatti con altri turisti. A questo si aggiunge il vantaggio sempre più apprezzato di poter sostare in posti esclusivi quando consentito, come in riva al mare. 

Pin It

cerca