Spendere il proprio tempo in modo utile, amare senza pensare lasciando da parte la razionalità che finisce sempre con creare incertezza perché amore e passione sono istinto puro…intorno a questi assiomi sembra ruotare il pensiero di Martin, pensieri in libertà che viaggiano sul treno che da Brindisi lo conduce a Wiesbaden in Germania dove vive e lavora, figlio di una terra dove “la meraviglia dei colori si combina perfettamente con i sapori” ma che sa essere amara per chi è costretto ad andare via, e lasciarsi alle spalle insieme agli affetti più cari. In una sorta di diario intimo, - scrive il giornalista Raffaele Polo, Martin Angiuli, cittadino del mondo nato a Brindisi, ci spiega, senza parere, tutta la sua visione del mondo e degli avvenimenti. 

E sono davvero una sorpresa i pensieri  che non possono che concludersi con una lettera di Martin dedicata al bene più prezioso per ciascun individuo: la libertà.  In copertina  campeggia una bella immagine di Martin Angiuli,fotografato da Oliver Röckle ©, foto tratta dallo spettacolo “Ohne Giovanni aber mit Mozart” di Tanztheater Katja Erdmann-Rajski. Nato, come si diceva a Brindisi, Martin Angiuli ha iniziato a danzare all'età di 6 anni presso la scuola Tersicore e all’ Accademia delle Danze. Perfezionatosi poi al Balletto di Toscana, Firenze., ha iniziato nel 2012 la sua carriera da danzatore in Italia trasferendosi due anni dopo in Germania a Dresda. Nel 2015 ha co-fondato ConTrust Collective. Successivamente ha danzato in molte compagnie in Germania, Italia, Francia, Svizzera, Canada, Libano, Lussemburgo, Austria, Slovenia…Pubblica diverse sue creazioni video in Festival e Gallerie Online. Oggi artista poliedrico lavora come danzatore, video maker/editor e coreografo e drammaturgo.

Pin It

cerca