«Chi era San Pietro? Un semplice pescatore della Galilea- si legge nella presentazione dello spettacolo- che, da quell’incontro con Gesù sulla spiaggia del lago di Genezareth è diventato un uomo nuovo. Con quella frase: “D’ora in poi ti chiamerai Pietro” Gesù gli dà non solo un nuovo nome, ma lo sceglie per diventare timoniere della sua Chiesa, guida per gli altri apostoli, capo di tutta la cristianità». È a lui, «pescatore di uomini», che Sarubbi dedica questo racconto teatralizzato. La sua vita e la sua storia parlano di un santo «semplice, impacciato con le parole, ma svelto con i fatti, vivace come un pesce nel mare». Nello spettacolo emerge con forza la sua umanità «piena di tutti i nostri difetti che rinnega ma non abbandona, che piange e che ride, che litiga con la suocera. Un uomo che agisce d'impulso e, chiamato a parlare di sé,  non può che raccontare del suo amico Gesù. Così, davanti ai sacerdoti che lo interrogano dopo il suo primo miracolo, Pietro rivive le sue eccezionali avventure con quel Maestro che gli cambiò il nome e tutta la vita».

L’evento, realizzato con il contributo del Consiglio Regionale Puglia,  rientra nel progetto della cooperativa Polisviluppo “La via Petrina – Il viaggio di san Pietro dalla Puglia a Roma”, vincitore nel 2019 del bando regionale Programma Straordinario Attività Culturali 2018 e patrocinato dal Comune, nel quale Taranto è città-pilota di un progetto di turismo lento e sostenibile, basato sulla mappatura e creazione di itinerari sulle possibili tappe compiute da San Pietro nel suo approdo in Puglia. Da qui la scelta di arricchire l’appuntamento del 29 dicembre anche con un tour guidato che precederà la performance di Sarubbi.

Alle 19.30 accoglienza all’Infopoint presso la galleria comunale del Castello Aragonese e, alle 20, partenza della visita guidata “Sulle Orme di Pietro” nel centro storico. Alle 21, al Duomo, l’intervento “Riferimenti Petrini a Taranto” a cura della professoressa Patrizia De Luca. Alle 21.15 in scena “Il mio nome è Pietro”, spettacolo di e con Pietro Sarubbi che, al termine, incontrerà il pubblico presente raccontando il suo percorso di conversione.

Biglietti 10 euro, gratis per i bambini fino a 8 anni. Info 388.7848371 – 340.7641759. In Cattedrale si accede solo con green pass. L’evento è sostenuto dal Consiglio Regionale Puglia con il patrocinio morale dell’Arcidiocesi di Taranto. Patrocini anche dell’associazione Italiana di Cultura Classica Delegazione di Taranto "A.F.Mele", dell’associazione Amici dei Musei di Taranto, dell’associazione Circummarpiccolo, Luogo del Cuore, di ArchiTa Festival. Partner tecnico Provinciali, main sponsor Mister Ghiaccio. 

cerca