Luogo del ritrovamento dei resti umani

I resti umani ritrovati vicino parco Perotti sono stati trasferiti nell'istituto di medicina legale del Policlinico di Bari. L'indagine è coordinata dal pm Michele Ruggiero che ha autorizzato l'Associazione Penelope Puglia a partecipare alle operazione peritali attraverso un proprio consulente di parte, il professor Emilio Nuzzolese.

Lo scheletro è stato trasferito nell'istituto di medicina legale del Policlinico di Bari con l'intera zolla di terra nella quale era semi sotterrato e sarà sottoposto nei prossimi giorni ad accertamenti tecnici per risalire a sesso, età ed epoca presunta del decesso. Gli esami di antropologia forense vengono eseguiti da Francesco Introna e Biagio Solarino.

L’associazione delle persone scomparse Penelope Puglia ha designato quale consulente di parte Emilio Nuzzolese,  responsabile del laboratorio di identificazione personale e odontologia forense dell’Università di Torino, già in passato coinvolto come volontario Penelope nell'ambito di altri accertamenti per l'identificazione delle persone scomparse.
Oltre al DNA è quindi prevedibile la comparazione di informazioni dentali e di rilievi odontologico-forensi per integrare il preliminare profilo biologico del soggetto ignoto e poi precedere all'identificazione incrociando i dati delle persone scomparse compatibili.
La collaborazione dell’associazione Penelope sarà determinante anche nella raccolta di informazioni mediche e odontoiatriche delle persone scomparse nella provincia di Bari per restringere in campo di indagine.

cerca