Questa manifestazione rientra, al pari delle altre promosse dalla stessa Pro Loco, nel progetto di valorizzazione del nostro territorio e delle sue ricchezze, di conservazione e divulgazione delle tradizioni, di attrattività e visibilità turistica. L’entusiasmo dei soci, alimentato dai successi ottenuti finora, li stimola a continuare l’opera intrapresa, apportando, al contempo, significative innovazioni per garantire al pubblico spettacoli sempre più avvincenti. Ciò vale anche e soprattutto per il Presepe Vivente che, già da quest’anno, verrà arricchito da nuovi figuranti e nuove scene, la cui originalità sarà mantenuta salda, anche per le prossime edizioni, grazie ad una disposizione sempre diversa delle varie situazioni rappresentate.

Accanto alle scene di vita quotidiana, caratterizzate da mestieri per lo più desueti e da oggetti risalenti all’infanzia dei nostri nonni, a colorire e rendere più brioso il tutto, sarà la scena di “di benvenuto”, tra spezie, frutta, verdura, vino, stoffe e simpatici animali veri…ossia quella del mercato che accoglierà con vivacità rumorosa e profumi di una volta, i visitatori, da sempre attratti da tali “immagini”. Camminando lungo il tracciato del Presepe, ci si ritroverà immersi in un’atmosfera remota e incantata, resa tale da più di cento figuranti che, mostreranno al pubblico, le attività di un tempo: come si faceva la pasta in casa, il pane e i dolci tipici, come si lavavano i panni e si filava la lana, come si fabbricavano cesti, come si lavorava il ferro, il legno… Insomma, una grande occasione di valorizzazione di luoghi e testimonianze antiche, attraverso la riscoperta di mestieri, oggetti e usanze di un passato ormai scomparso. Vari e scrupolosi sono stati i sopralluoghi svolti in collaborazione con la “Cooperativa Nuova Hellas”, al fine di rendere agevole e sicuro il tragitto verso il Villaggio.

I visitatori scenderanno in gruppi di 40/50 persone per volta e percorreranno un tragitto obbligatorio reso ulteriormente sicuro da una catena di uomini della protezione civile e dalle forze dell’ordine.Durante l’ultima serata, nonché quella della Epifania, la Natività sarà coronata dalla “Scesa dei Re Magi”, i quali giungeranno a cavallo per poi percorrere a piedi il sentiero, sino ad arrivare alla Grotta del Bambino Gesù.Per tutte e tre le serate, l’attesa dei visitatori in Via Lungovalle Niccolò Andria, sarà allietata da un’ulteriore novità, ossia un mercatino enogastronomico, nel quale sarà possibile degustare prelibate leccornie natalizie e pregevoli vini locali. Si ringrazia, sin da ora, la preziosa collaborazione prestata dall’Ass.ne “La Durlindana” che, oltre a provvedere, alla realizzazione degli abiti dell’epoca, metterà in scena i suoi figuranti. Protagonisti del Presepe saranno anche i piccoli soci della Pro Loco Junior e altri volontari che hanno offerto la loro preziosa disponibilità a far parte di questo bellissimo e dolce <<quadretto>> natalizio.

Non dimentichiamo la parte squisitamente umana dell’iniziativa, dove spiritualità, spettacolo,
sapori e solidarietà si fondono insieme: la Pro Loco infatti, devolve gran parte dei proventi dell’incasso, in beneficenza.

Massafra(Taranto)
via Lungovalle Nicolò Andria * Gravina San Marco *
17,00 - 22,00
ingresso a pagamento
1,00 euro
Info. Ufficio turistico 099/8804695 oppure 338/5659601.

cerca