«Il nome del candidato presidente si saprà molto presto - ha chiarito subito Quagliariello - su questo non intendiamo perdere tempo». La lista dei papabili si compone per ora di tre nomi. Il primo è quello di Marco Jacobini. Ad accendere i riflettori sull´amministratore delegato della banca Popolare di Bari era stato lo stesso premier Berlusconi che, a maggio scorso, in occasione della sua visita elettorale a Bari ha tenuto un solo incontro riservato: quello con Jacobini. L´altro nome che circola nel Pdl è quello del senatore Francesco Divella, industriale della pasta, orientato però a rifiutare l´investitura. Anche perché alle sue spalle potrebbe farsi largo suo cugino Enzo. Vincenzo Divella starebbe trattando il passaggio al Popolo della libertà: l´ex presidente della Provincia di Bari per il centrosinistra, avrebbe il cognome e le risorse giuste per affrontare una lunga campagna elettorale.

Oltre che alla scelta del candidato presidente, Quagliariello dovrà occuparsi di ricostruire la coalizione di centrodestra. L´obiettivo primario del Pdl è quello di ricucire le distanze con l´Udc che, in Puglia, sarà il vero ago della bilancia della prossima contesa elettorale. «Con l´Udc - ha sottolineato Quagliariello - abbiamo un patrimonio di valori comuni e facciamo parte della stessa famiglia a livello europeo, nel Partito popolare. Adesso chiederemo loro se veramente pensano di voler difendere l´operato di questa giunta di centrosinistra». La seconda mossa del Pdl sarà quella di proporre un nome gradito agli uomini di Casini: «Vogliamo metterli in imbarazzo - spiega il nuovo luogotenente di Berlusconi in Puglia - un partito centrista si deve sentire imbarazzato nell´appoggiare la vecchia giunta Vendola».

L´Udc gradisce il corteggiamento del Pdl: «Accettiamo la sfida di Quagliariello - ha sottolineato il coordinatore pugliese del partito, Angelo Sansa - e ricordiamo che siamo stati e siamo all´opposizione della giunta Vendola. Ma significativo nelle nostre scelte sarà anche l´esito del congresso regionale del Pd». Se vincerà Sergio Blasi, l´Udc potrebbe esprimere il suo candidato alla guida della coalizione di centrosinistra.

(C) Bari.repubblica.it

Pin It

cerca