Riconosciamo, nell’experientia dei vincitori la saggezza di comprendere che adesso è necessario dare un segnale di svolta che consenta di ripensare in modo positivo e costruttivo a livello istituzionale, alla centralità del ruolo sanitario e sociale del Medico Odontoiatra. Abbiamo dimostrato in molteplici occasioni, realizzando numerose iniziative, che ANDIAMOINORDINE è un progetto ambizioso promosso da donne e uomini al servizio degli odontoiatri e per questo siamo pronti a supportare l’oneroso lavoro degli eletti alla CAO-Bari a beneficio di tutti.

I nostri valori non possono essere messi in discussione da una votazione. Voltiamo pagina e auguriamo alla lista che ha avuto maggiori suffragi di ben operare per la categoria, accettando anche i suggerimenti dei perdenti, in modo da chiudere una 3 giorni elettorale che ci ha visti in contrapposizione, mai per fatti personali, ma, per un diverso modo di interpretare le necessità della libera professione.

34,6% è la percentuale dei votanti che hanno scelto ANDIAMOINORDINE. Un dato testimonia il malcontento evidente che abbiamo anche personalmente ascoltato. Quindi bisogna riflettere: se tre forze sindacali non hanno stravinto, ma, vinto di misura, dipende anche dalla libera scelta di troppi colleghi e un domani basterebbe una alleanza di pari peso per far saltare la santa alleanza ANDI AIO SUSO. Saper ascoltare le 14 proposte innovative di ANDIAMOINORDINE e poi condividerle non è segno di debolezza ma di lungimiranza (qui è possibile visionare la presentazione delle proposte).

UT SEMENTEM FECERIS ITA METES

[Giuseppe Giorgio, Chiara Marini, Emilio Nuzzolese, Francesco Santoro, Simone Vutto, Graziano Giorgini]

Pin It

cerca